Riforma del codice, nuovo round del confronto con il Ministro

6 marzo 2019
Riforma del codice, nuovo round del confronto con il Ministro

Nuovo round del confronto con il Sig. Ministro ed i suoi Uffici sul progetto di riforma del codice di rito.
Tutti i rappresentanti della Avvocatura hanno posto come pregiudiziale irrinunciabile il mantenimento delle memorie istruttorie, e della trattazione scritta nella fase decisoria, per garantire che il diritto di difesa dei cittadini non venga sacrificato alle esigenze di una velocità soltanto sperata.
Il Sig. Ministro si è riservato di comunicare la sua decisione, ma non ha escluso di potere accogliere le richieste, consentendo così una prosecuzione fattiva della discussione: incrociamo le dita.

Print Friendly, PDF & Email
Soppresse le memorie istruttorie, soppresse conclusionali e repliche: sopprimeranno anche gli Avvocati?
Elezione dei componenti del Cnf
FacebookTwitterGoogle+LinkedInWhatsAppCondividi