Giustizia:ministro,misure su civile stanno dando risultati. Da filtro in appello a riforma legge Pinto

21 gennaio 2014
Giustizia:ministro,misure su civile stanno dando risultati. Da filtro in appello a riforma legge Pinto

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – “Gli interventi sul processo civile hanno l’obiettivo di far tornare a livelli fisiologici, in un arco temporale contenuto, la gestione e l’entita’ del contenzioso” e “i primi risultati provenienti dal monitoraggio statistico sono confortanti”. Lo ha detto alla Camera il ministro Cancellieri, riferendo che “dai dati relativi all’ultimo semestre 2013 emerge, infatti, l’impatto positivo delle scelte gia’ adottate (filtri in appello, aumento dei contributi unificati, riforma della legge Pinto) e da questo Governo proseguite. Si registra un calo delle pendenze rispetto al 2012, per tutti i gradi di giudizio, del 4%, che arriva al 6% in corte di appello; nonche’ la riduzione del 20% in tema di ricorsi in materia di equa riparazione per l’irragionevole durata dei processi”.

Nell’Aula di Montecitorio, le annuali Comunicazioni del guardasigilli sull’amministrazione della Giustizia, ai sensi dell’articolo 86 del regio decreto 30 gennaio 1941, n. 12, come modificato dall’articolo 2, comma 29, della legge 25 luglio 2005, n. 150. Nel suo intervento il ministro fa il punto sullo stato della Giustizia in Italia nell’anno appena trascorso, sulle riforme varate e i provvedimenti in cantiere per migliorarne l’efficienza.

relazione 2013

relazione 2013 parte2

Print Friendly, PDF & Email
Giustizia: Cnf, tante leggi sul civile ma processi piu' lenti
Divorzio breve, il Pd stringe i tempi al Senato ma Ncd resiste
FacebookTwitterGoogle+LinkedInWhatsAppCondividi