A Macerata le associazioni ritrovano una sola voce

8 novembre 2015
A Macerata le associazioni ritrovano una sola voce

Si è tenuto l’altro ieri pomeriggio, 07/11/2015, all’Abbadia di Fiastra, un interessante incontro dedicato al tema «Chissà domani – governiamo il cambiamento».

In conclusione dell’incontro, a margine di un intervento della presidente OUA Casiello, le associazioni presenti in sala (UNCC con la presidente Jannotta, ANF con il segretario Pansini, AIGA, con il presidente Vaira), sono intervenute per rimarcare con decisione il proprio fondamentale ruolo nel dibattito politico-forense.

Così Laura Jannotta, presidente UNCC, ha sottolineato come la presunta unità dell’avvocatura ad egida CNF-OUA- Cassa Forense costituisca un’operazione chimerica, dimostrata dall’inspiegabile disallineamento di alcune recenti posizioni OUA rispetto alle linee operative emerse dagli incontri con le associazioni.

Luigi Pansini, segretario ANF,  ha dal canto suo ricordato la profonda differenza tra la rappresentanza attribuita agli organismi istituzionali – derivante da una partecipazione imposta dalla legge attraverso l’iscrizione ad un albo professionale – e la vera rappresentatività associativa, fondata sulla libera scelta di persone che decidono volontariamente di aderire ad un’organizzazione in cui si riconoscono.

Michele Vaira, presidente AIGA, infine,  ha evidenziato la carenza di  legittimità democratica propria del meccanismo elettorale del CNF (come noto, non direttamente eletto dagli iscritti, ma frutto di una elezione di secondo grado, a livello ordinistico) e ha valutato in termini alquanto critici l’attuale propensione di Cassa Forense ad assumersi compiti di natura politico/rappresentativa che le sono del tutto estranei.

Davvero tre  interventi molto stimolanti, dai quali, pur nelle (preziose) diversità di accenti, sono emerse con forza linee profondamente unitarie nel rivendicare le radici democratiche dell’associazionismo.

Ieri pomeriggio, a Macerata, dinanzi ad una platea attentissima, sono andate in scena, in realtà, le prove generali di unità dell’avvocatura: unità vera, non imposta dall’alto, ma maturata sul terreno concreto della rappresentanza, dell’azione e della proposta.

Print Friendly, PDF & Email
Il Presidente Jannotta alla Conferenza OUA di Torino
SNA -Scuola Nazionale dell'Amministrazione
FacebookTwitterGoogle+LinkedInWhatsAppCondividi