Abogados: intervengono le Sezioni Unite

22/03/2016
Abogados: intervengono le Sezioni Unite

Le Sezioni Unite intervengono in materia di abogados con una interessante sentenza (5073/2016), secondo la quale:

L’avvocato stabilito, che abbia acquisito la qualifica professionale in altro Stato membro dell’Unione Europea, può ottenere la dispensa dalla prova attitudinale di cui all’art. 8 d.lg. n. 115 del 1992, se – nel rispetto delle condizioni poste dall’art. 12 d.lg. n. 96 del 2001, di attuazione della direttiva 98/5/CE volta a facilitare l’esercizio permanente della professione di avvocato in uno Stato membro diverso da quello in cui è stata acquisita la qualifica professionale abbia esercitato in Italia in modo effettivo e regolare la professione con il titolo professionale di origine per almeno tre anni, a decorrere dalla data di iscrizione nella sezione speciale dell’albo degli avvocati. Tale presupposto non è integrato ove l’avvocato stabilito abbia esercitato la professione, seppur in buona fede, con il titolo di avvocato invece che con il titolo professionale di origine.

Leggi il testo integrale della sentenza

AIGA Bologna - Unioni Civili: Un primo passo verso l'uguaglianza - 04/04/2016
II Incontro Comitato organizzatore del Congresso Nazionale Forense - Roma 05/04/2016
FacebookTwitterGoogle+LinkedInWhatsAppCondividi