Giustizia: Orlando, pronta riforma per smaltire arretrato civile

23/04/2014
Giustizia: Orlando, pronta riforma per smaltire arretrato civile

Giustizia: Orlando, pronta riforma per smaltire arretrato civile = (AGI) – Roma, 23 apr. – E’ “pressocche’ ultimato un provvedimento urgente per smaltire l’arretrato” nella giustizia civile. Lo ha annunciato il Guardasigilli Andrea Orlando, in audizione al Senato. Il ministro e’ tornato a sottolineare “l’abnorme domanda di giustizia” nel settore civile, con “5 milioni di processi in primo grado e 400mila in appello: numero – ha detto Orlando – di fronte a cui nessun sistema potrebbe reggere”. Quella della giustizia civile, dunque, “e’ un’emergenza non piu’ dilazionabile” e va “affrontata seguendo il metodo di confronto e condivisione con i soggetti interessati, anche se – ha concluso il ministro – il momento della decisione finale non deve diventare ostaggio di pressioni corporative”.Per il ministro, vanno attuate “misure per favorire la composizione dei conflitti in via stragiudiziale e per deflazionare il contenzioso”, attraverso, in particolare “la possibilita’ di trasferimento in sede arbitrale di procedimenti pendenti” davanti all’autorita’ giudiziaria, nonche’ seguendo “procedure alternative all’ordinaria risoluzione delle controversie nel processo”. Uno dei progetti, riprendendo il modello francese, e’ quello della “procedura di negoziazione assistita da un avvocato”, ha detto Orlando, istituto da “valorizzare fortemente con riguardo alle separazioni e ai divorzi consensuali”, tranne nei casi di presenza di figli minori o portatori di grave handicap. Il Guardasigilli propone anche una “degiurisdizionalizzazione”, con il passaggio di alcune competenze ai notai.

LINEE_PROGRAMMATICHE__SENATO_23_APRILE_2014

Giustizia: Orlando,troppi avvocati, verso numero programmato
L'intervista di Renzo Menoni su Italia Oggi Sette
FacebookTwitterGoogle+LinkedInWhatsAppCondividi