Taglio Tribunali: civilisti, decisione Consulta ha evitato ulteriore caos per la giustizia

15/01/2014
Taglio Tribunali: civilisti, decisione Consulta ha evitato ulteriore caos per la giustizia

Comunicato dell’Unione nazionale Camere Civili

 

La decisione della Corte Costituzionale di dichiarare inammissibile la richiesta di referendum abrogativo sul taglio dei tribunali, ha evitato “ulteriore caos” per la giustizia. E’ il commento del presidente dell’Unione Nazionale Camere Civili, Renzo Menoni, che ricorda come i civilisti siano stati “da sempre favorevoli alla revisione della geografia giudiziaria”. “Al di là delle motivazioni che si conosceranno più avanti – sottolinea Menoni – la decisione della Corte risponde certamente a un criterio di opportunità, perché ha evitato il peggio. Pensiamo alla riapertura dei tribunali chiusi, ai fascicoli e ai magistrati trasferiti, alla necessità di rinominare nuovi capi. Sarebbe stato tragico, se non folle”. Ora, conclude il leader dei civilisti, “è necessario prendere tutti i provvedimenti che evitino distorsioni”, come quelle che ci sono state nell’applicazione pratica della riforma.

Roma, 15 gennaio 2014

tutte le agenzie di stampa

servizio Ansa cita l’Uncc

articolo Italia Oggi

Il Sole 24 Ore

Il Mattino

La Gazzetta del Mezzogiorno

Giustizia: per Parlamento Ue Italia modello su mediazione
Taglio Tribunali:Consulta boccia referendum abrogativo
FacebookTwitterGoogle+LinkedInWhatsAppCondividi